sábado, 25 de enero de 2014

Usos y significados de su, giù, avanti e indietro


Los adverbios su, giù, avanti e indietro indican la dirección de algo o alguien respecto a un punto de referencia.

Su = arriba
Giù = abajo
Indietro = atrás
Avanti = adelante

Carlo, dov’è il papà?
Ê giù in cantina.
Puoi dirgli di tornare su, che è quasi pronto?

Che fai qui? Sei rimasto indietro?
No, sono gli altri che sono andati avanti.

Su e giù, unidos a los adverbios qua y , forman otros adverbios de lugar: quassù, quaggiù, lassù, laggiù.
Una famosa canción italiana -Volare-, en su último verso dice:
“Nel blu dipinto di blu…felice di stare lassù”.

Usos de su, giù, avanti e indietro
Estos adverbios pueden tener un significado metafórico: su y giù pueden indicar, respectivamente situaciones de bienestar o malestar emotivo o físico; indietro y avanti pueden aludir no solo a un lugar material, sino a un lugar figurado:

Mi sento su. (= sono allegro; sto bene)
Mi sento giù (= sono triste, depresso; sto male)
Tiriamoci su (= cerchiamo non essere tristi)
Non buttarti giù (= non ti deprimere)
Su con la vita! (= per invitare qualcuno ad abbandonare la tristezza)
Professore, sono rimasto indietro con i compiti: la classe è molto avanti rispetto a me.
Perfino un grande calciatore come Ronaldo si è tirato indietro (= ha rifiutato, ha rinunciato), e non ha avuto il coraggio di tirare il calcio di rigore.

Su y avanti
Pueden usarse para incentivar a alguien a hacer o no determinada acción:
Su, ragazzi, ridatemi l’ombrello: lo so che lo avete preso voi. Avanti, non facciamo scherzi stupidi.

Avanti e indietro
Se pueden utilizar para empujar a alguien a avanzar o retroceder:
Avanti! Corriamo!; Indietro, per favore! Non spingete!

Avanti se usa también para invitar a alguien a entrar:
Permesso? Si può? Avanti!



No hay comentarios:

Publicar un comentario en la entrada