viernes, 6 de diciembre de 2013

Usos de la preposición “a” en italiano



  • Complemento de destino: vado a Firenze, non vengo al cinema con voi

  • Complemento de término: regalare un libro a un amico, chiedilo a Roberto.

  • Complemento de ubicación: abitare a Roma, restare a casa, sono impiegato al ministero.

  • Complemento de finalidad: è destinato a grandi imprese.

  • Complemento de modo: parlare a voce bassa, imparare a memoria, pasta al sugo.

  • Tiempo: svegliarsi all’alba, arrivò a mezzogiorno.

  • Edad: Leopardi morì a trentanove anni, ho lavorato per la prima volta a sedici anni.

  • Medio: andare a piedi, barca a vela.

  • Causa: a quella notizia, cambiò umore; rise alla battuta.

  • Límite: a nostro avviso, coraggioso a parole.

  • Cualidad: una gonna a pieghe, una villa a due piani.

  • Precio, medida: vendere a due euro l’etto, andare a cento chilometri l’ora.

  • Predicativo: eleggere a presidente dell’assemblea, prendere a modello.

  • Distributivo: disporsi a due a due.

  • Distancia: abita a cento metri da casa mia.


La preposición a seguida de infinitivo introduce las siguientes proposiciones:

  • Causal: hai fatto male ad andare via.

  • Condicional: a dire la verità, le cose non stanno in questo modo.

  • Finale: vieni a vedere!, che cosa vuoi darmi a intendere?

  • Temporale: al vederlo, mi rassicurai.

  • Limitativa: più facile a dirsi che a farsi.


Locuciones preposicionales con a
Fino a, vicino a, davanti a, dietro a, oltre a, in mezzo a, di fronte a, di fianco a, a favore di, a opera di, a seguito di.

Locuciones adverbiales con a
A stento, a caso, a precipizio, a poco a poco, a goccia a goccia.

Cuando a se transforma en ad
Si la preposición a se encuentra delante de una palabra que comienza con a, sobre todo en la lengua escrita, asume la forma ad: passiamo ad altro, sono andati ad Alessandria.

No hay comentarios:

Publicar un comentario en la entrada